Assalzoo alla Camera per l’evento sulla produzione biologica

Assalzoo è stata invitata presso la Camera dei deputati all’evento “Biologico, una scelta di campo”, per approfondire la tematica sulle produzioni con metodo biologico alla luce del disegno di legge in corso di approvazione in Parlamento, promosso dalla deputata on.le M. Chiara Gadda (capogruppo del Pd in Commissione Agricoltura).

Secondo Gadda: “L’approvazione alla Camera della Legge sul Biologico e il suo iter di conversione al Senato sono l’occasione giusta per uscire da alcuni luoghi comuni: non si tratta più di un settore di nicchia, ma è ormai la scelta di imprese che rappresentano una quota rilevante nel made in Italy”.

Hanno presenziato all’evento il Vicepresidente della Camera, on.le Ettore Rosato, il Sottosegretario on.le Franco Manzato e il Presidente della Commissione Agricoltura, on.le Filippo Gallinella. Presenti anche personalità del mondo scientifico ed accademico impegnati nella ricerca per lo sviluppo di nuove soluzioni da adottare nel settore ambientale. dalla discussione è emerso che nonostante l’agricoltura convenzionale sia più produttiva, quella biologica darebbe la possibilità di sostenere le produzioni nel tempo. Inoltre, con l’agricoltura biologica si eviterebbero impatti ambientali di sempre più difficile reversibilità nella prospettiva di lungo periodo; emerso anche il tema dell’innovazione nell’agricoltura biologica, sottolineando che la rinuncia alla chimica di sintesi obbliga gli agricoltori a trovare soluzioni innovative con metodi e attrezzature di precisione. Questi e altri aspetti si è discusso durante il convegno nella sala del Refettorio presso la Camera dei deputati.

Non sono mancate le testimonianze degli imprenditori che hanno scelto di produrre biologico nelle loro aziende (Fileni, Girolomoni, Mellano, Zulli e Fracchiolla). A tal proposito, si è evidenziato che l’Italia è il Paese leader della produzione biologica in Europa, dal 2010 ad oggi sono stati convertiti al metodo di produzione bio oltre 800.000 ettari, con una crescita percentuale negli ultimi 7 anni del 71%.