Intenzioni semina 2018 – Riunione MIPAAF

Il 20 febbraio 2018 si è tenuta presso il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali una riunione dedicata all’analisi dei dati delle previsioni di semina per la campagna 2017/2018.
Alla riunione erano presenti sia le Organizzazioni della produzione primaria, sia i rappresentanti delle Associazioni a monte (sementieri) e quelli a valle (trasformatori e utilizzatori di cereali e semi oleosi), ai quali sono stati presentati alcuni dati di massima elaborati dall’ISTAT.
Tenuto conto che i dati in questione hanno evidenziato una generalizzata riduzione nelle intenzioni di semina manifestata dagli agricoltori per tutti i cereali (ad eccezione del grano duro, stabile) e di una sostanziale stabilità per i semi oleosi, ne è scaturito un dibattito dal quale si è sostanzialmente messa in discussione l’attendibilità di tali dati, che sono risultati in alcuni casi non in sintonia con quelli in possesso delle Organizzazioni presenti.
Con specifico riferimento al mais, i dati ISTAT evidenziano una ulteriore calo di interesse alla semina e tenuto conto che in questo caso tale tendenza trova riscontro anche da parte delle Organizzazioni presenti della filiera e che è molto verosimile che anche le semine del 2018 andranno incontro a un ulteriore calo delle superfici, Assalzoo ha fatto presente le forti preoccupazioni dell’industria mangimistica ed ha chiesto al Ministero che la problematica venga fatta oggetto di un’attenzione specifica, evidenziando la necessità di una specifica riunione per mettere in evidenza le criticità di questa coltivazione e per trovare ogni misura necessaria a ridare slancio alla produzione di questo cereale la cui valenza è assolutamente strategica non solo per la zootecnia ma per tutta la filiera agroalimentare dei prodotti di origine animale.
Quanto esposto da Assalzoo è stato condiviso da una larga parte della filiera tanto che il Ministero ha indetto una riunione ad hoc per affrontare questa delicata problematica e che si terrà il 15 marzo p.v.