Riunione tecnica Piano Proteine Vegetali – MIPAAF

Il 9 febbraio 2018 si è tenuta presso la sede del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali una riunione per una prima discussione dell’ipotesi di un piano proteine vegetali.
L’incontro, di carattere tecnico, è stato organizzato dal Ministero a seguito dell’iniziativa della Commissione europea di lanciare una consultazione pubblica in merito all’iniziativa di elaborare a livello europeo un piano proteine vegetali.
Per tale ragione il Ministero delle Politiche Agricole ha inteso sentire le varie organizzazioni della filiera potenzialmente interessate – tra le quali Assalzoo – per conoscerne l’orientamento e predisporre una posizione italiana sulla questione.

Dal dibattito è emerso un generale interesse da parte di tutti per una maggiore produzione di proteine vegetali sia per uso in alimentazione animale sia per l’alimentazione umana. Assalzoo ha sottolineato la forte dipendenza dall’estero del nostro Paese di proteine vegetali per l’alimentazione animale evidenziando che ogni iniziativa volta a ridurre tale dipendenza è benvenuta, anche se l’Italia potrà solo cercare di ridurre l’attuale gap produttivo ma non potrà certo immaginare di raggiungere un livello di auto approvvigionamento particolarmente significativo, tenuto conto che la dipendenza dall’estero è oggi compresa tra l’80% e il 90%. Inoltre, è stato fatto presente che la principale fonte di proteine per l’alimentazione animale è la soia e che la sua coltivazione avviene in concorrenza con il mais, pertanto è necessario anche valutare quali effetti potrebbe avere una agevolazione delle coltivazione della soia che andrebbe a penalizzare un settore già in grave crisi come appunto quella del mais, che ha perso in pochi anni oltre il 50% delle superfici.
Il Ministero ha chiarito che si tratta di una prima valutazione e che sarà sicuramente necessario un maggiore approfondimento della questione ed ha invitato le associazioni a fornire contributi. Assalzoo ha inviato al Ministero i dati a disposizione circa l’attuale disponibilità e consumi di materie prime proteiche vegetali.