31 marzo 2020

Accordo Mais Veronesi (ASSALZOO): “Un grande risultato per la filiera agroalimentare italiana”

Roma, 31 marzo – “L’Accordo Quadro per granturco da granella di filiera italiana certificata rappresenta uno strumento molto importante, non solo per il comparto mangimistico, ma per tutta la catena agro-zootecnica e alimentare italiana. Attraverso l’Accordo Quadro puntiamo infatti a contrastare la pericolosa deriva della produzione maidicola che procede ormai da circa dieci anni e ha costretto le nostre aziende – sempre più – a importare dall’estero. Nel 2019 la soglia d’importazione ha raggiunto quasi i 6,5 milioni di tonnellate di mais, vale a dire più del 50% del fabbisogno nazionale. Dobbiamo fare di tutto per ridare impulso alla produzione di una materia prima così fondamentale per l’intero settore agroalimentare nazionale”, dichiara Marcello Veronesi, Presidente di ASSALZOO (Associazione nazionale tra i Produttori di alimenti zootecnici), promotrice dell’Accordo Quadro valido per la gestione delle prossime tre campagne maidicole.

“Con questo strumento vogliamo favorire la stipula di contratti di secondo livello e di contratti di filiera – prosegue il presidente Veronesi – per interrompere la caduta della produzione e  ridare fiducia alla produzione maidicola italiana. Obiettivo primario dell’accordo è ridurre le importazioni di mais, per il quale avevamo fino a pochi anni fa la completa autosufficienza produttiva e che oggi, con il crollo delle superfici seminate, non è più in grado di soddisfare la domanda proveniente dall’industria mangimistica per coprire le esigenze dell’allevamento zootecnico, ivi incluso quello destinato alle principali produzioni DOP, che rappresentano l’eccellenza del Made in Italy alimentare e un valore aggiunto straordinario per l’immagine della nostra economia a livello mondiale”.