27 febbraio 2020

Assalzoo, Coronavirus: zootecnia in difficoltà, necessaria concertazione con la filiera

Roma, 27 febbraio – Con riguardo alla sospensione delle attività lavorative nelle zone in cui sono in vigore le restrizioni dovute all’epidemia di Coronavirus – COVID-19, ASSALZOO esprime al Governo notevole preoccupazione per le conseguenze economiche sulla zootecnia e sulla salute e il benessere degli animali a causa delle difficoltà che esse determinano sul rifornimento di materie prime, sull’attività produttiva e sulla distribuzione di mangimi agli allevamenti.Le aziende mangimistiche interessate da detti provvedimenti hanno già messo in atto tutte le cautele possibili, utilizzando anche il “lavoro agile” per molti dipendenti e limitando l’accesso solo a quelli strettamente necessari in regime di emergenza.Tuttavia, per mantenere adeguati livelli di produzione rispetto alle esigenze degli allevatori, è necessario mantenere il normale ritmo produttivo e sono indispensabili rifornimenti giornalieri di materie prime provenienti da fornitori che, di regola, operano all’esterno delle zone rosse. Inoltre, anche per la distribuzione di mangimi, le aziende sono obbligate a operare oltre i confini provinciali e anche regionali.