14 gennaio 2015

Assalzoo – Mais: sul mercato si paga di più per quello estero

Roma, 14 gennaio – L’approvazione da parte del Parlamento Europeo della nuova normativa che delega ai singoli paesi membri la scelta relativa al divieto di coltivazione di organismi geneticamente modificati pone in evidenza che le reali motivazioni alla base delle future scelte dei singoli Stati saranno legate agli umori dell’opinione pubblica e nulla avranno a che vedere con il pericolo per la salute umana o animale – mai dimostrato scientificamente – che per tanto tempo è stata alla base delle scelte sul si o sul no agli ogm.