COVID-19: Avvio alla fase 2 – Pubblicato il DPCM del 26 aprile 2020

Con il varo del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26 aprile si è aperta la Fase 2 del processo di ripresa delle attività dopo le rigorose misure di contenimento del contagio introdotte per l’emergenza COVID 19.

Il nuovo Decreto conferma gli obblighi anticontagio per lo svolgimento in sicurezza delle attività produttive industriali e commerciali ed avvia una progressiva ripresa del tessuto produttivo aggiungendo nuovi codici Ateco a quelli già autorizzati.
Le nuove disposizioni entreranno in vigore a decorrere dal 4 maggio 2020 e fino al 17 maggio 2020, ad eccezione di quanto previsto dall’art. 2, commi 7, 9 e 11 che si applicano dal 27 aprile 2020 cumulativamente alle disposizioni del D.P.C.M. 10 aprile 2020.
Le imprese, che riprenderanno la loro attività a partire dal prossimo 4 maggio, perché in possesso del codice ATECO espressamente previsto dal D.P.C.M. 26 aprile 2020 (allegato 3), potranno svolgere tutte le attività propedeutiche alla riapertura a partire dalla data del 27 aprile 2020.
Per tutte le attività sono stati allegati al Decreto i diversi Protocolli condivisi di regolamentazione per il contrasto e il  contenimento della diffusione del virus Covid-19.